Sei vegetariano o vegano?

Un numero sempre crescente di persone mette in discussione le proprie abitudini alimentari. Le ragioni sono diverse: per rispetto per gli animali, per un ambiente più pulito e oceani più salubri … Anche la cura della propria salute è un motivo importante. Sviluppando uno schema alimentare equilibrato si soddisfano tutte le esigenze alimentari.

• Se scegli un’alimentazione priva di carne e pesce, ma con uova, latte e prodotti caseari, sei vegetariano.
• Se elimini dalla tua dieta anche uova, latte e prodotti caseari, sei vegetariano stretto.
• Se elimini i prodotti di origine animale anche dalla tua scelta di abbigliamento e cosmetici e dall’organizzazione del tuo tempo libero, sei vegano.

Parecchie persone si definiscono oggi flessitarie. Le loro motivazioni sono identiche a quelle dei vegetariani o dei vegani, ma il modo in cui le gestiscono è più flessibile. Alternano pasti vegani e vegetariani a piatti con carne o pesce.

Quale ruolo svolgono le proteine nel nostro organismo?

Il ruolo più importante delle proteine nella nostra alimentazione è quello di far crescere, strutturare e sostituire le cellule corporee. Dato che quasi tutti i tessuti del nostro organismo sono composti in larga parte di proteine, è importante prevederle nel menù quotidiano.

Ci sono sia prodotti di origine animale che prodotti di origine vegetale contenenti proteine, ma è assolutamente possibile trarre la dose quotidiana di proteine esclusivamente da prodotti di origine vegetale. Combinando tra loro in modo equilibrato cereali, legumi, noci e altri vegetali si assumono tutte le proteine essenziali. Si evitano così le proteine animali, che sovente contengono troppi acidi grassi saturi e colesterolo.

Perché è meglio scegliere prodotti integrali?

I carboidrati contenuti nei cereali sono i principali fornitori di energia per il nostro corpo. Per questo motivo i cereali integrali costituiscono la base dei nostri prodotti. Scegliamo cereali integrali o semi-integrali, perché così le sostanze alimentari dei germi, dei chicchi e della crusca rimangono intatte. I cereali integrali e semi-integrali contengono molte sostanze nutritive:

• Minerali : ferro, fosforo, potassio, magnesio…
• Vitamine B ed E
• Proteine
• Grassi insaturi
• Amminoacidi essenziali
• Fibre

Un’alimentazione ricca di fibre è molto importante per un buon transito intestinale. Questo a sua volta esercita un effetto positivo sulla nostra salute in generale. Le sostanze alimentari di origine vegetale non raffinate, e in particolare i cereali, sono importanti fonti di fibre. Anche per questo motivo Lima sceglie prodotti alimentari non raffinati, o scarsamente raffinati.

Perchè occorre limitare l'utilizzo di grassi saturi?

I grassi svolgono un ruolo importante nella nostra alimentazione. Sono un carburante ideale per sforzi fisici di lunga durata e bassa intensità. Inoltre sono anche condimenti. Scegliere i grassi giusti è molto importante. Ne distinguiamo due tipi: i grassi saturi e i grassi insaturi. I primi sono da evitare, i secondi inducono un buono scambio di sostanze e sono quindi componenti essenziali di un’alimentazione sana.

Lima preferisce impiegare grassi insaturi di origine vegetale provenienti principalmente da noci, cereali e dai loro derivati. Questi grassi di origine vegetale sono ricchi di acidi grassi essenziali insaturi (acidi grassi omega 3 e omega 6 ) e di vitamine liposolubili (vitamine A, D ed E). Inoltre contengono pochi acidi grassi saturi e sono privi di colesterolo.

Perché é meglio evitare gli zuccheri ad assorbimento rapido (bianchi)?

Negli ultimi anni gli zuccheri sono stati fortemente presi di mira. È ben vero che forniscono energia al nostro organismo, ma è importante trattarli con cautela.

Gli zuccheri si suddividono in due gruppi:
Zuccheri semplici
• Si compongono di una o due molecole.
• Danno un incremento di energia istantaneo, seguito da un lieve calo.
• Sono detti anche ‘zuccheri ad assorbimento rapido’.

Zuccheri multipli o complessi
• Si compongono di diverse molecole.
• Liberano energia gradualmente.
• Sono detti anche ‘zuccheri ad assorbimento lento’.

Preferisci sempre gli zuccheri ad assorbimento lento. Li trovi soprattutto nei cereali, nel pane e nella pasta. Se consumi zuccheri ad assorbimento rapido, scegli preferibilmente la variante naturale, non trasformata, che trovi per esempio nella frutta. È meglio evitare il più possibile gli zuccheri aggiunti, che vengono aggiunti agli alimenti nel corso della produzione e preparazione.

Gli zuccheri ad assorbimento rapido presentano infatti tutta una serie di svantaggi:
• Contengono molte calorie ma poche sostanze nutritive.
• Sono dannosi per i denti.

Lo zucchero bianco, raffinato, è quello da sconsigliare maggiormente. Per digerire e assorbire questo zucchero, il nostro organismo utilizza minerali e vitamine non più presenti nello zucchero raffinato. Il consumo di zucchero costringe dunque l’organismo a ricorrere alle proprie riserve di calcio, magnesio e vitamina B, sostanze che svolgono tuttavia un ruolo essenziale in molte altre funzioni del nostro organismo. Perciò è meglio impiegarli a tali scopi.

Un buon rapporto tra più zuccheri ad assorbimento lento e meno zuccheri ad assorbimento rapido conferisce energia all’organismo secondo le esigenze. In tutti i suoi prodotti Lima circoscrive l’utilizzo degli zuccheri ad assorbimento rapido a un minimo assoluto. Quando usiamo dolcificanti, li ricaviamo dai cereali.

Che differenza c'è tra Tamari e Shoyu?

Tamari e Shoyu sono salse di soia fermentata naturalmente, prodotte secondo un metodo tradizionale giapponese. Entrambi gli esaltatori di sapidità possono essere impiegati per insaporire in modo sano le portate, ma anche per esaltare i sapori naturali. La differenza tra i due sta nella composizione.

Tamari (privo di glutine)
• Si compone di soia fermentata pura.
• Si può utilizzare nella cottura o come esaltatore di sapore a tavola.
• Perfetto per insaporire stufati, condimenti, marinature, cotture nel wok, zuppe e minestre.
• Si combina in modo eccellente con aceto di riso, aglio, zenzero e senape.
• Il Tamari di Lima è privo di glutine

Shoyu (non privo di glutine)
• Si compone di soia fermentata e frumento.
• I componenti aromatici che si formano nel corso della fermentazione generano il tipico sapore.
• Il Shoyu non resiste al riscaldamento prolungato. Aggiungilo quindi solo a fine cottura, così che il sapore non vada perso.
• Perfetto per insaporire preparazioni nel wok, sottaceti, riso, pasta, sushi, sashimi o verdure al vapore.
• Si combina in modo eccellente con mirin (vino di riso), wasabi, zenzero o ravanelli giapponesi grattugiati.

Come si utilizza l'Agar Agar?

L’Agar Agar si può utilizzare per sostituire la gelatina di origine animale in confetture, dessert, pasticceria e preparazioni salate. L’Agar Agar è un estratto che si ottiene dalle alghe rosse marine e ha un effetto fortemente gelatinante. Si scioglie rapidamente e grazie ai sacchetti da 2 grammi è facile da dosare. L’Agar Agar è sano, pratico e rispettoso degli animali.

Vuoi anche tu usare l’Agar Agar in cucina? Qui di seguito trovi alcuni esempi.

Confettura
La confettura senza gelatina è presto fatta con l’Agar Agar.
• Utilizza 4 grammi di Agar Agar per ogni chilogrammo di frutta o litro di succo di frutta.
• Completa la cottura della composta di frutta e aggiungi l’Agar Agar.
• Fai cuocere il tutto ancora per alcuni minuti. Attenzione a non far cuocere troppo a lungo la confettura, perché in questo caso l’effetto rassodante va perso.
• Lascia poi raffreddare la confettura e non mescolare più, in modo che possa rassodarsi.

Dessert freddi
Puoi utilizzare l’Agar Agar anche per piatti freddi. Mescola la giusta quantità di Agar Agar con un poco di succo di frutta o acqua. Fai cuocere per qualche minuto questo composto e aggiungilo alla tua portata.

Qualche suggerimento:
• Per dessert da servire in una ciotolina occorre una gelatina molto leggera. Usa 2 grammi di Agar Agar per 50 cl di acqua o succo di frutta.
• Per estrarre dalla forma o tagliare senza problemi una terrina di grandi dimensioni occorre una gelatina forte ed elastica. Per prepararla usa 4 grammi di Agar Agar per 50 cl di acqua o succo di frutta.
• Portate acide, come i dessert alla frutta, richiedono una dose di Agar Agar un po’ maggiore.

Quali misure adotta Lima per l'importazione dei suoi prodotti dal giappone?

Parecchi prodotti Lima provengono da fornitori stabiliti in Giappone meridionale. Si tratta prevalentemente di piccole aziende artigianali con le quali abbiamo già da anni un rapporto assai stretto. Per molte di esse la collaborazione con Lima è assai importante per poter proseguire la loro attività. Abbiamo perciò deciso di insistere nella distribuzione della maggior parte di questi prodotti. Per continuare a garantire prodotti perfetti ai nostri clienti saranno sistematizzati i controlli sulla radioattività.

• L’importazione di alcuni prodotti è procrastinata (v. cartina).
• I prodotti provenienti da zone a rischio in Giappone vengono esaminati dalla FAVV (Agenzia federale per la sicurezza delle catene alimentari) al loro arrivo al porto di Anversa.
• Quindi il Laboratorio Lima Expert preleva campioni di alcuni prodotti. Questi vengono successivamente analizzati da un laboratorio specializzato dell’Università di Gand.
• Misuriamo la radioattività dei prodotti espressa in becquerel/Kg (Bq/Kg) e rileviamo cesio, iodio e potassio grazie alla misurazione della luminescenza.
• Finora non abbiamo riscontrato valori radioattivi eccedenti il limite in alcun prodotto proveniente dal Giappone. La massima radioattività che fino a oggi abbiamo misurato nei nostri prodotti è inferiore al limite minimo di rilevamento quantificabile (5-20 Bq/Kg).
• L’impegno di Lima a garantire prodotti sicuri e sani continua a rimanere costante.

Negli imballaggi de Lima ci sono Bisfenolo a e Ftalati?

Lima opta per imballaggi che abbiano il minore impatto ambientale possibile. I nostri imballaggi rispondono alle norme legislative in vigore per quanto riguarda la presenza e la migrazione di sostanze dannose. Lima non utilizza il bisfenolo A, che viene impiegato in alcune bottiglie di materiale sintetico e viene direttamente in contatto con alimenti. Inoltre, optiamo sempre per materiali sintetici privi di ftalati.

Perchè alcune bevande di origine vegetale contengono olio?

Le nostre bevande di origine vegetale tratte dai cereali contengono l’1 % circa di olio di semi di girasole. Lo aggiungiamo per ottenere un’emulsione stabile. Avena, riso e farro spelta non contengono tuttavia grassi sufficienti. Alle bevande di soia invece non si aggiungono grassi perché esse contengono per natura grassi sufficienti.

Che differenza c'è tra Yannoh 'filtro' e 'istantaneo'?

Yannoh “Filter” è un caffè di cereali filtrato che contiene glutine. Quest’alternativa per il caffè si ottiene da cereali tostati come orzo, segale e frumento che contengono glutine. Nel corso della produzione i cereali e le radici vengono tostati con aria calda. In questa lavorazione la temperatura arriva al massimo a 80°C. Dopo la tostatura gli ingredienti vengono macinati insieme. Yannoh Filter si filtra come il caffè per ottenere una bevanda aromatica dal sapore torrefatto.

Yannoh “Instant” è un’alternativa istantanea al caffè a base di cereali e non contiene glutine. Yannoh Instant è privo di glutine perché i glutini vengono eliminati da orzo, segale e frumento nel corso del processo di produzione e filtraggio.

Il processo produttivo
• Yannoh “Filter” è il prodotto di base dal quale si ottiene Yannoh “Instant”. Si fa un caffè di cereali assai forte con Yannoh “Filter”. A tal fine l’acqua viene fatta scorrere attraverso una serie di filtri.
• I resti solidi dei cereali rimangono catturati nei filtri e alla fine si ottiene un infuso ad alta concentrazione.
• Dato che i glutini non sono solubili in acqua, i glutini rimangono tra i resti solidi dei cereali.
• L’infuso privo di glutine viene prima inumidito e successivamente completamente essiccato nebulizzandolo in uno spruzzatore.
• L’umidità evapora completamente e così si ottiene polvere di caffè istantaneo essiccata.
• Numerosi test confermano che Yannoh “Instant” è privo di glutine.